Tirocini e esami di abilitazione professionale. Cosa cambia

305

Nella legge di conversione del DL Milleproroghe 2023 (Legge 14-2023)  è stata inserita una norma che proroga  alla fine dell’anno lo svolgimento degli esami per l’abilitazione relativi ad alcune professioni nonché  delle attività pratiche o di tirocinio previste per l’abilitazione professionale o previste nell’ambito  dei corsi di studio o successive al conseguimento del titolo di studio.

Anche se non tutte le professioni sono tra quelle che potranno usufruire della proroga come i farmacisti e gli odontoiatri.

Vediamo in dettaglio le professioni interessate dalle eventuali modalità particolari (ad esempio a distanza)

  1.     in primo luogo   la norma affida al  Ministro dell’università e della ricerca, con uno o più decreti la possibilità di definire la  deroga alle norme vigenti l’organizzazione e le modalità degli esami di Stato di abilitazione all’esercizio di alcune professioni, nonché delle prove integrative per l’abilitazione all’esercizio della revisione legale. Tali modalità straordinarie si riferiscono alle seguenti professioni:
  •     revisione legale,
  •     dottore agronomo e dottore forestale,
  •     architetto,
  •     assistente sociale,
  •     attuario,
  •     biologo,
  •     chimico,
  •     geologo,
  •      ingegnere,
  •     tecnologo alimentare,
  •     dottore commercialista ed esperto contabile.

Come dicevamo, alla proroga  sono esplicitamente escluse le lauree abilitanti alle professioni di odontoiatra, di farmacista, di medico veterinario e di psicologo (lauree abilitanti nel cui corso è previsto lo svolgimento di un tirocinio pratico-valutativo).

Inoltre, iIl Ministro dell’istruzione e del merito, con uno o più decreti, anche in relazione all’andamento dell’emergenza epidemiologica,   può definire con disposizioni di deroga alle norme vigenti l’organizzazione e le modalità degli esami di Stato di abilitazione all’esercizio delle professioni di:

  • agrotecnico,
  • geometra,
  • perito agrario e
  • perito industriale

mentre dall’ambito dell’intervento di proroga sono esplicitamente escluse le lauree abilitanti all’esercizio delle professioni di geometra laureato, di agrotecnico laureato, di perito agrario laureato e di perito industriale laureato.