“Porte spalancate ai geometri”

129

Per l’Ente di previdenza presieduto da Diego Buono comunicare con i propri aderenti è sempre più al centro delle scelte strategiche e in un’era digitale come quella che stiamo vivendo quali strumenti usare se non i social? E come sottolineano dalla Cassa, questa “vuole essere sempre più vicina agli iscritti facilitando la diffusione di informazioni legate all’offerta di welfare, alle iniziative a sostegno della professione e a tutti i temi di rilevanza istituzionale”.

Per questo motivo, l’Ente ha ampliato i canali di comunicazione diretta, a cominciare dai social media, per creare spazi di confronto accessibili a tutti.

Ed anche perché, come spiega il Presidente “la categoria è molto propensa alle nuove tecnologie”. Soprattutto i giovani.

“Investire sulle nuove generazioni, sulle esigenze professionali, formative e culturali è fondamentale per la crescita e lo sviluppo della professione, ma anche per l’incremento reddituale della categoria – sottolinea Diego Buono – La figura stessa del geometra continua ad acquisire ulteriori competenze, plasmando la nostra professione su quello che ci richiedono il mercato e i cambiamenti. Il nostro obiettivo è continuare a consolidare la figura del geometra, promuovendo sempre di più le competenze trasversali e le nuove tecnologie che rispondono alle esigenze di un mercato in continuo mutamento, senza dimenticare il nostro ruolo di promotori di una solida previdenza che salvaguardi le prestazioni delle future generazioni”.

I profili FacebookInstagram e X  si aggiungeranno alla pagina LinkedIn, già attiva, per dialogare con i professionisti in maniera ancora più diretta ed efficace, fornendo aggiornamenti su attività, servizi e contenuti strategici per la categoria.

E dulcis in fundo, anche questo sabato le porte della Cassa dei Geometri si apriranno per consentire a tutti gli iscritti di poter dialogare con gli uffici competenti, ricevendo così assistenza sui numerosi prodotti di welfare messi a disposizione dall’Ente e sulle posizioni previdenziali, avendo ogni chiarimento sulle prospettive pensionistiche e sulle opportunità di regolarizzazione della propria posizione contributiva.