Enpam, per figli e maternità più assistenza

234

Arrivano nuove tutele per i medici di medicina generale, i medici della continuità assistenziale e dell’emergenza territoriale.

La copertura assicurativa per i primi 30 giorni di malattia e infortunio si è infatti arricchita di specifiche garanzie per le dottoresse mamme e l’assistenza ai figli minori.

Tra le novità introdotte, in vigore dal primo febbraio, c’è il rimborso per i medici costretti a sospendere l’attività per assistere il figlio minore in caso di ricovero.

Più tutelate anche le dottoresse mamme.  Prima del nuovo accordo, infatti, un buco formale si trasformava in una mancanza di protezione in caso di assenza dal lavoro successiva al periodo di astensione per gravidanza.

“Per avere diritto all’indennizzo era necessario presentare i cedolini dei tre mesi precedenti all’infortunio o alla malattia. Per le neomamme decadeva così il diritto di vedersi rimborsate – spiega Celeste Russo, componente dell’assemblea nazionale Enpam, che ha partecipato alla stesura del nuovo accordo –. Con la nuova copertura si possono presentare i cedolini dei mesi precedenti alla gravidanza”.

Più cospicuo il massimale dell’indennizzo in caso di aborto, che di fatto raddoppia da mille a duemila euro per il periodo non coperto dall’Enpam.

Parte dunque con i medici di medicina generale la svolta dell’Enpam per la sostenibilità piena alla professione. In gioco non c’è solo una previdenza prolavorativa, proiettata a garantire il flusso delle entrate attraverso il sostegno al lavoro, ma anche la costruzione di una sistema solidaristico che si basi su una nuova concezione di sviluppo economico e sociale.

“Sono sempre stato convinto – ha commentato il presidente Oliveti – che per un professionista medico gestire le dinamiche all’interno di una famiglia significa imparare a essere un medico migliore, in grado cioè di interpretare al meglio, professionalmente e tecnicamente, le situazioni critiche”.

Un impegno che può fare scuola e che di fatto può aprire la via anche alle altre categorie professionali.