Professionisti come le PMI. Camporese: “Il fondo di garanzia, una risposta alla crisi”.

188

Grazie all’emendamento, a firma Francesco Boccia del Pd e Francesco Paolo Sisto del Pdl, approvato dalle Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio di Montecitorio, i professionisti potranno accedere al Fondo di garanzia usufruendo delle risorse previste per le Piccole e medie imprese.

“L’accesso al credito per i professionisti è una nostra istanza che abbiamo portato, ricevendo il parere favorevole,  anche in sede europea all’interno del tavolo di lavoro sull’Action Plan for entrepreneurship 2020 – sottolinea il presidente dell’AdEPP, Andrea Camporese – non posso non esprimere, quindi, soddisfazione nell’apprendere il via libera che arriva dalla Camera. Una risposta alla crisi che sta gravando pesantemente anche sui professionisti, soprattutto sui giovani che rischiano di vedere vanificati tutti gli sforzi affrontati, investendo soldi e risorse per entrare nel mondo del lavoro”.

“Oggi – spiega Camporese – la Camera riconferma il ruolo indiscusso dei professionisti e quindi la necessità di sostenere questa parte importante del Sistema Paese. L’accesso al credito così come la formazione permanente, sono le basi indiscusse per rendere competitivi e al passo con i tempi i professionisti italiani, all’alba di un confronto inevitabile con i colleghi europei sancito dalla tessera europea professionale  che renderà concreto il “libero mercato delle idee e delle professionalità”. L’AdEPP si batte perché i professionisti italiani vincano la sfida”.

 

Roma 20 luglio 2013