Incontro Casse/Governo. Da il Sole 24 Ore a Italia Oggi passando per l’Ansa

595

Non poteva non tenere banco tra i media l’incontro tra il Sistema AdEPP e il sottosegretario del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Claudio Durigon, tenutosi lo scorso mercoledì.

Il Sole 24 Ore titola “Casse, detassati gli investimenti fino all’8 per cento. Incontro tra enti e Durigon: più incentivi per i contributi all’economia reale”. L’articolo a firma di Federica Micardi inizia con “Prove di dialogo tra le Casse di previdenza dei professionisti e il nuovo Governo. Si è parlato di doppia tassazione, fondo intercategoriale, regolamento sugli investimenti, impegno delle Casse nell’economia reale”.  E la giornalista raccoglie le dichiarazioni sia del sottosegretario Durigon sia del Presidente AdEPP, Alberto Oliveti, della Cnpadc, Walter Anedda, e del Presidente di Cassa Forense, Nunzio Luciano.

Stessi interlocutori per Italia Oggi che titola “Un tavolo permanente tra Casse ed esecutivo. Tra le proposte subito lo stop alla spending review”. La giornalista Simona D’Alessio preannuncia anche un prossimo incontro che dovrebbe tenersi la settimana prossima. Dal Presidente dell’AdEPP Oliveti raccoglie l’auspicio che la detassazione “possa trovare accoglienza legislativa, sappiamo non sarà facile” e sulla spending review “la chiusura in anticipo al 2019, rispetto alla scadenza del 2020”.

All’incontro l’agenzia di stampa Ansa dedica, nel portale Ansa Professioni, tre focus. Il primo, in apertura, riportando le dichiarazioni del sottosegretario Durigon, il secondo quelle del Presidente della Cassa dei commercialisti Anedda e il terzo dell’AdEPP.

Adepp, ok idea aumento defiscalizzazione”, titola l’Ansa che pubblica “Auspichiamo l’allargamento del perimetro della defiscalizzazione per gli investimenti delle Casse”, così come proposto dal sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon, dall’attuale soglia del 5% all’8%. Così il presidente dell’Adepp (Associazione degli Enti previdenziali privati e privatizzati) Alberto Oliveti commenta gli esiti del faccia a faccia di questa mattina, al dicastero di via Veneto, con l’esponente governativo. “E’ un modo per ridurre la tassazione che grava sui nostri Enti (quella sui rendimenti finanziari è del 26%, ndr) – prosegue – e per dare più servizi di welfare ai nostri iscritti. Durigon ha definito “trave portante” il sostegno che noi diamo in termini assistenziali ai professionisti, ma si è anche trovato d’accordo sulla linea che portiamo avanti di valutare gli investimenti per pagare le pensioni, nonché – chiude Oliveti – per dare appoggio alle categorie professionali dei nostri associati”, anche in termini di creazione di ulteriori opportunità di lavoro”.

“Durigon, detassazione Casse da 5% a 8%”, è il titolo dell’apertura. L’articolo poi sottolinea “A proporlo, stamani, in un incontro con i vertici dell’Adepp (Associazione degli Enti pensionistici privati), il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon che riferisce all’ANSA l’intenzione di “portare la questione in Legge di Bilancio”, insieme all’avvio di un “tavolo tecnico permamente” con le Casse per discutere delle esigenze del comparto, tra cui l’ipotesi di allargare la platea degli iscritti di alcuni Enti, mediante l’inserimento di altre categorie professionali”.

Infine l’Ansa fa da cassa di risonanza alle dichiarazioni del Presidente Walter Anedda e scrive “Ho molto apprezzato il pragmatismo del sottosegretario”, dichiara, visto che, sull’idea dell’innalzamento della soglia di tessazione per le operazioni finanziarie delle Casse (dal 5% all’8%, ndr), “ha ammesso che l’unica promessa che poteva farci sarebbe stata quella di provare a trovare uno spazio” nella Legge di Bilancio che il governo sta stilando. “Abbiamo parlato di ciò che sarebbe possibile realizzare oggi, e di quel che potremmo provare a fare negli anni a venire. Mi è sembrato – chiude – un ottimo approccio”.