Lazio. Innovazione al femminile

216

È online dal 10 settembre fino al 12 novembre 2019 il quarto bando “Innovazione Sostantivo Femminile” finanziato dalla Regione Lazio, mediante i fondi POR FESR 2014-2020 dell’Unione Europea, e dedicato alle libere professioniste.

Lo scopo è promuovere e valorizzare il capitale umano femminile sostenendo la creazione e lo sviluppo di MPMI femminili, in particolare favorendone i percorsi di innovazione mediante soluzioni quali:

  • Efficientamento dei processi produttivi, in particolare attraverso tecnologie digitali;
  • Innovazione e ampliamento della gamma di prodotti e/o servizi;
  • Innovazione guidata da design/creatività;
  • Innovazione organizzativa e manageriale;
  • Innovazione di marketing e comunicazione, con particolare riferimento all’introduzione di strategie e strumenti di marketing digitale;
  • Miglioramento delle performance ambientali (eco-innovazione);
  • Miglioramento dei livelli di sicurezza nei luoghi di lavoro e di responsabilità sociale dell’impresa (safety-innovazione), tramite, in particolare, l’introduzione di tecnologie avanzate funzionali all’inserimento lavorativo di persone con disabilità.

Destinatarie del bando sono le micro, piccole e medie imprese (MPMI) in forma singola che siano Imprese Femminili o Libere Professioniste con Partita IVA attiva, purché abbiano Sede Operativa nel territorio della Regione Lazio.

Le tipologie di intervento finanziabili sono, a scopo esemplificativo, le seguenti:

  • tecnologie digitali e/o soluzioni tecnologiche consolidate per l’elaborazione/archiviazione di dati;
  • processi e sistemi di automazione industriale per il miglioramento della qualità del processo produttivo e dei prodotti;
  • processi e sistemi produttivi flessibili, quali sistemi robotizzati “intelligenti”;
  • processi e sistemi di fabbricazione digitale.

Il budget a disposizione ammonta a € 1 milione coperto a valere sulle risorse del POR FESR 2014-2020, Azione 3.5.2, Sub-Azione “Sostegno per l’adozione e l’utilizzazione delle ICT nelle MPMI”.

Una quota del 20% di tale dotazione (€ 200.000) è riservata alle imprese con Sede Operativa in uno dei Comuni ricadenti nelle Aree di Crisi Complessa della Regione Lazio (Area industriale di Frosinone e Sistema Locale del Lavoro di Rieti, per un totale di 90 comuni).

La scadenza per presentare domanda è fissata al 12 novembre 2019.

Per tutti gli ulteriori dettagli si rimanda all’avviso pubblico del bando.