Finanza digitale. Cripto attività. La call

180

Nel dicembre dello scorso anno, la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica sul futuro quadro dell’UE per i mercati delle cripto-attività, call che resterà aperta fino al 19 Marzo.

Più in generale, la Commissione chiede se un regime UE su misura per le cripto-attività “consentirebbe un ecosistema di cripto-attività sostenibile” e se l’uso di cripto-attività nell’UE sarebbe “facilitato da una maggiore chiarezza in merito al trattamento prudenziale delle esposizioni degli enti finanziari verso cripto-attività.

Le opinioni sono particolarmente apprezzate dagli Stati membri, dalle autorità nazionali competenti, dai partecipanti al mercato del settore delle cripto-attività (scambi di cripto-attività, piattaforme di negoziazione, fornitori di portafogli, utenti) e del settore dei servizi finanziari (infrastrutture dei mercati finanziari come sedi di negoziazione, depositari centrali di titoli, controparti centrali, società di investimento, gestori patrimoniali, emittenti di moneta elettronica, fornitori di servizi di pagamento), imprese dell’UE (start-up, PMI, emittenti di titoli), organizzazioni FinTech, esperti di tecnologia (ad esempio sviluppatori blockchain), accademici e cittadini dell’UE.

Come affermato dalla presidente della Commissione Ursula von der Leyen è fondamentale che l’Europa afferri tutto il potenziale dell’era digitale e rafforzi la sua industria e la sua capacità di innovazione, all’interno di confini sicuri ed etici. La digitalizzazione e la tecnologia stanno trasformando in modo significativo il sistema finanziario europeo e il modo in cui fornisce servizi finanziari alle imprese e ai cittadini europei. Quasi due anni dopo l’adozione da parte della Commissione del piano d’azione Fintech nel 2018, le azioni previste sono state ampiamente attuate.

Al fine di promuovere la finanza digitale in Europa, regolando adeguatamente i suoi rischi, alla luce della lettera di missione del vicepresidente esecutivo Dombrovskis, i servizi della Commissione stanno lavorando verso una nuova strategia di finanza digitale per l’UE. Le principali aree di riflessione includono l’approfondimento del mercato unico dei servizi finanziari digitali, la promozione di un settore finanziario basato sui dati nell’UE affrontando al contempo i suoi rischi e garantendo condizioni di parità, rendendo il quadro normativo dei servizi finanziari dell’UE più favorevole all’innovazione e migliorando la resilienza operativa digitale del sistema finanziario.

Questa consultazione pubblica e la consultazione parallela sulla resilienza operativa digitale pubblicata sono i primi passi per preparare le potenziali iniziative che la Commissione sta prendendo in considerazione in tale contesto.

Puoi contribuire alla call compilando il questionario online. I questionari sono disponibili in alcune o in tutte le lingue ufficiali dell’UE

Per motivi di trasparenza, le organizzazioni e le imprese che partecipano a consultazioni pubbliche sono invitate a registrarsi nel registro per la trasparenza dell’UE