Liguria. 3milioni e mezzo per la digitalizzazione

244

Migliorare il livello di digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese liguri nonché degli studi professionali, promuovere modelli innovativi di organizzazione del lavoro,al fine  di  conseguire  un  potenziamento  della  base  produttiva,  il  suo  sviluppo  tecnologico,  la  sua competitività e l’occupazione in generale e la continuità dell’attività aziendale mediante modalità di lavoro agile (smart working) in conseguenza dell’emergenza COVID -19, sono questi gli obiettivi del bando pubblicato dalla Regione Liguria.

3milioni e mezzo è quanto ammontano i fondi messi in campo.

Possono presentare la domanda  di agevolazione le micro, piccole e medie imprese in  forma  singola  o associata (forma cooperativa o consortile) che esercitano un’attività economica di cui alla classificazione ATECO 2007.

Ai fini della definizione di impresa e della determinazione della dimensione, si utilizza la definizione di cui alla Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione europea del 6 maggio 2003..Non possono presentare domanda i raggruppamenti temporanei d’impresa e le reti d’impresa.

Sono esclusi dai benefici del presente bando:

  1. a) le imprese in stato di liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali, ad eccezione del concordato preventivo con  continuità  aziendale per il quale sia intervenuto il relativo decreto di ammissione;

b )le imprese in difficoltà*;

  1. c) le imprese oggetto di sanzione interdittiva o altra sanzione che comporti l’esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l’eventuale revoca di quelli già concessi.