“La salute prerequisito di libertà e uguaglianza “

838

L’Ente di previdenza e assistenza dei medici e degli odontoiatri, presieduto da Alberto Oliveti,  ha aderito alla call del Ministero della salute “Survey SOStenibilità in salute” messa in campo per raccogliere informazioni sugli interventi che si stanno attuando per lo sviluppo sostenibile, con impatto sulla salute, anche nei luoghi di lavoro. Grazie ai contributi forniti, il Ministero della salute creerà sul proprio portale un’area dedicata chiamata “Piattaforma Sostenibilità in Salute” per evidenziare tutte le best practice e delineare gli interventi futuri.

Ed è proprio la salute ed il benessere, di ciascun individuo o comunità o ente o posto di lavoro, uno degli obiettivi individuati nell’Agenda europea 2030 per lo sviluppo sostenibile, per il raggiungimento dei quali ogni azione messa in campo ne delineerà i confini.

“Per la Fondazione Enpam – sottolinea il presidente Oliveti – la protezione e la sicurezza sociale devono essere l’asse portante del rilancio del welfare partecipato e attivo. La nuova idea di sviluppo economico basato su una domanda diversa implica un’attenzione alle infrastrutture, alle nuove declinazioni del lavoro, alla ricerca e all’istruzione e formazione, alle opportunità dell’inderogabile “green new deal” comunitario in tema di transizione ed efficienza energetica, economia circolare, mobilità sostenibile”.

“In questo percorso di sviluppo e di crescita l’Ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri italiani vuole ribadire l’importanza della salute come inderogabile prerequisito di libertà e di eguaglianza”.

“Il ruolo dei medici, che trae autorevolezza dalle competenze scientifiche, non può essere solo operativo ma etico e culturale. Molta strada c’è da fare in tal senso – conclude Oliveti – e l’Enpam vuole esserci”.