Il Mattinale AdEPP – Mercoledì 12 Maggio 2021

551

PRIME PAGINE
Riaperture, Draghi frena tutti (Corriere). Slitta a lunedì la cabina di regia. Il centrodestra attacca: via il coprifuoco. Draghi s’è affezionato al coprifuoco (Libero). I partiti chiedevano di allungare l’orario, Speranza no. Mario ha dato retta a lui. Pressing sulle riaperture, governo diviso (QN). Il centrodestra: via il coprifuoco. L’ipotesi: spostarlo alle 23. Pd e M5S aprono, Speranza non cede.
A luglio vaccini ai ragazzi (Repubblica). Il governo pronto ad allargare la campagna alla classe d’età 12-15, si attende solamente via libera dell’Ema.
Giovannini: “Mai porti chiusi ai migranti” (Stampa). Il ministro: “Le vite umane si salvano. No a pregiudizi sul ponte di Messina”. Letta: “Gualtieri in Campidoglio, Roma può rinascere” (Messaggero). “Dal Pd al governo faro sulla Capitale”. Conte: “Programma 5Stelle pronto. Alleati con il Pd, mai succubi” (Fatto).
Esplode la giustizia (Giornale). Il Consiglio di Stato blocca la nomina di Prestipino a procuratore di Roma: è caos totale. E Davigo rischia l’accusa di ricettazione.
Esteri. Pioggia di fuoco su Tel Aviv, bombe su Gaza: morti e paura. Giorni di sangue tra Israele e Hamas (Repubblica). Ormai è guerra, i razzi colpiscono Tel Aviv.

ADEPP
La Cassa di previdenza forense ha conseguito nel 2020 un avanzo d’esercizio oltre il miliardo (in ascesa rispetto ai 937 milioni del 2019), mentre il patrimonio rasenta ormai i 14 miliardi, in un anno in cui più di 100 milioni sono stati destinati alle iniziative assistenziali nei confronti degli avvocati. «È stato fatto un grande sforzo», con l’arrivo del Covid-19, sommando i fondi che tradizionalmente, in base ai regolamenti, vengono dedicati annualmente al welfare ad «altre risorse straordinarie per aiutare i colleghi», afferma il neo-presidente dell’Ente Valter Militi, aggiungendo che, sulla base delle dichiarazioni relative all’attività lavorativa del 2019, i redditi medi dell’avvocatura «reggono», ma «per ciò che riguarderà il 2020 ed il 2021 ci aspettiamo, in generale, dati meno incoraggianti», a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria ed economica nel Paese (Italia Oggi p.39, Dubbio p.9).

“Anno bianco” dei versamenti ad ostacoli per i professionisti: a poter godere dell’esenzione parziale dal pagamento delle quote, si stima, sarebbero circa 300mila iscritti alle Casse previdenziali, su una platea di almeno 1,6 milioni, anche se la determinazione della loro “regolarità contributiva” non sarà semplice. Inoltre, la reale partita dell’agevolazione verrà disputata in autunno, quando cioè le comunicazioni reddituali permetteranno di accertare un indubitabile calo del fatturato, o dei corrispettivi, del 33% nel 2020, rispetto all’anno prima (Italia Oggi p.39).

Sul QN (p.76) si spiega che essere infermiere da libero professionista rappresenta un’enorme opportunità, a oggi ampiamente diffusa: sono infatti decine di migliaia quelli iscritti all’Ente di previdenza per la professione infermieristica. Per questi motivi la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche ha emanato nel 2020 un Vademecum sulla libera professione, aggiornando quello del 2014, per tentare di garantire piene tutele anche a chi sceglie di svolgere liberamente questa professione.

PROFESSIONI SCENARIO
Le modalità operative di assistenza fiscale a distanza sono applicabili anche in caso di conferimento o di rinnovo delle deleghe per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche dei contribuenti, come chiarito dall’Agenzia delle Entrate nella risoluzione n.31/E, in cui, in seguito ad un quesito pervenuto dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, ha fornito precisazioni in merito all’ambito di applicazione dell’articolo 78, comma 4-septies del Dl n.18/2020, introdotto per agevolare durante il periodo emergenziale il tempestivo adempimento da parte dei contribuenti che si avvalgono di intermediari fiscali (Italia Oggi p.30).

Esami forensi: se alcune sedi hanno già fissato la data di inizio delle convocazioni per la prima prova orale a cui dovranno prendere parte i praticanti avvocati, in altri siti non si conosce ancora la data in cui inizieranno le prove. In altri casi, come a Roma, è stato necessario un intervento dell’ordine locale per avere a disposizione gli strumenti per svolgere le prove (Italia Oggi p.39).