La Commissione europea lancia la piattaforma DEEP 2.0 aggiornata

211

Migliorare l’efficientamento energetico degli edifici e delle industrie e ampliare gli investimenti in efficienza energetica in Europa attraverso una migliore condivisione e un’analisi trasparente dei progetti esistenti, sono questi gli obiettivi  della versione aggiornata della “Piattaforma di de-risking dell’efficienza energetica” (DEEP) . Un database open source per il monitoraggio delle prestazioni e il benchmarking degli investimenti in efficienza energetica che fornisce una migliore comprensione dei rischi e dei benefici reali degli investimenti nell’efficienza energetica, grazie a prove di mercato e tracciamento dell’investimento.

La banca dati DEEP 2.0 è il risultato del lavoro del Gruppo istituzioni finanziarie per l’efficienza energetica (EEFIG), istituito nel 2013 dalla Commissione europea e dall’iniziativa finanziaria del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP FI).

Cliccando sulla mappa interattiva proposta dalla Piattaforma DEEP 2.0 (DEEP – De-risk Energy Efficiency Platform (eefig.eu) e scegliendo il Paese d’interesse è possibile visualizzare i progetti presenti sia per gli edifici sia per le industrie.

Questa versione aggiornata della piattaforma offre:

  • una nuova struttura con più informazioni direttamente disponibili sulla pagina principale, accessibile senza registrazione o login;
  • nuovi campi relativi ai dati degli edifici sulle fonti di energia rinnovabile integrate e relativo all’allineamento alla tassonomia europea per gli investimenti sostenibili;
  • uno strumento di benchmarking affinato, che consente agli utenti di confrontare il proprio portafoglio di investimentgi con i dati di altri investitori, nonché di effettuare il benchmarking tra diversi sottoinsiemi di dati definiti dall’utente;
  • indicatori di rischio più avanzati (skewness, kurtosis e Value at Risk);
  • più facile accesso all’analisi DEEP attraverso un’interfaccia di programmazione delle applicazioni (API).

Quali vantaggi nel contribuire alla banca dati di EEFIG DEEP?

– Attraverso la registrazione, si può diventare fornitori di dati e contribuire al de-risking del finanziamento dell’efficienza energetica negli edifici e nell’industria. Ad oggi il database contiene già 17 mila progetti di circa 30 fornitori.

– Attraverso la condivisione di dati con DEEP si può contribuire alla decarbonizzazione dell’economia dell’UE.

– L’efficienza energetica negli edifici e nell’industria non ha solo un impatto economico positivo, ma contribuisce anche alla riduzione dell’inquinamento atmosferico, al miglioramento del comfort interno, alla riduzione delle malattie respiratorie.

– Comunicare dati sulla ristrutturazione degli edifici, settore che contribuisce alla ripresa economica post pandemia da Covid-19 per la creazione di posti di lavoro e il sostegno al cambiamento climatico.

La Piattaforma DEEP è finanziata dalla DG Energia della Commissione europea e i dati condivisi saranno mantenuti riservati, non condivisi con terzi e mostrati solo attraverso analisi aggregate. È possibile inserire i dati direttamente nell’interfaccia web, dove una scheda di input basata su excel consente una facile immissione dei dati per più progetti. È in fase di sviluppo un’API per facilitare ulteriormente il caricamento dei dati e l’accesso all’analisi DEEP aggregata.