Stato dell’Unione 2021. Il futuro secondo von der Leyen

181

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha tenuto il suo secondo discorso sullo stato dell’Unione di fronte al Parlamento europeo riunito a Strasburgo, facendo un bilancio delle azioni intraprese per affrontare la pandemia da Covid 19, delineando il cammino che la Commissione intende intraprendere nel corso del prossimo anno.

“Signor Presidente, onorevoli deputate e deputati – ha esordito la Presidente – sono molte le persone che hanno l’impressione che la loro vita abbia subito una battuta d’arresto mentre il mondo intorno si muoveva a velocità accelerata. La velocità degli eventi e l’enormità delle sfide sono talvolta difficili da afferrare. Questo è stato anche un periodo di ricerca e introspezione. Le persone hanno potuto fare un bilancio delle loro vite e hanno partecipato agli ampi dibattiti sulla condivisione dei vaccini e sui valori condivisi. Ma se volgo lo sguardo all’anno che è trascorso e se osservo lo stato dell’Unione attuale, vedo un’anima forte in tutto quello che facciamo”.

“Nella più grande crisi sanitaria mondiale degli ultimi cento anni, abbiamo scelto di agire insieme e così ogni regione d’Europa ha avuto le medesime possibilità di accesso ai vaccini salva-vita. Nella più grave crisi economica mondiale degli ultimi decenni, abbiamo scelto di agire insieme, con NextGenerationEU. Nella più ardua crisi planetaria della storia, abbiamo scelto nuovamente di agire insieme, con il Green Deal europeo. E abbiamo fatto tutto questo insieme: come Commissione, come Parlamento e come 27 Stati membri. L’Europa ha agito unita. Possiamo esserne fieri”.

 

Anche perché i dati resi noti dalla von der Leyen sono chiari: in Europa più del 70 % degli adulti ha ricevuto una vaccinazione completa. “Siamo stati gli unici a condividere la metà della nostra produzione di vaccini con il resto del mondo. Abbiamo consegnato più di 700 milioni di dosi agli europei e più di 700 milioni di dosi al resto del mondo, in più di 130 paesi. Siamo l’unica regione al mondo ad aver raggiunto questo risultato. Una pandemia è una maratona, non una gara di velocità.”

 

Il futuro nelle sue parole

Salute

Oltre ai risultati richiamati in relazione alla campagna vaccinale nell’UE e nei paesi extra UE, l’accento è stato posto sulla volontà di proseguire nell’accelerare la vaccinazione a livello mondiale con l’investimento di Team Europa di un miliardo di euro per rafforzare la capacità di produrre vaccini a RNA messaggero in Africa. 

Oltre all’impegno a condividere 250 milioni di dosi, entro la metà del 2022 sarà effettuata una nuova donazione di ulteriori 200 milioni di dosi. Inoltre, nel suo discorso, la Presidenti ha ricordato la necessità di rafforzare la preparazione alle pandemie. In questo contesto, alla nuova agenzia preposta alle pandemie (HERA) sarà dato il compito di preparare l’UE a reagire più rapidamente e meglio alle future minacce sanitarie.

È stata, inoltre, proposta una nuova missione di preparazione e resilienza sanitaria a livello di UE, sostenuta da un investimento di Team Europa pari a 50 miliardi di euro a tutto il 2027.

 

Digital

Il digitale è, e sarà, senza alcun dubbio, decisivo per rafforzare la competitività dell’UE. L’Unione Europea investirà nel 5G e nella fibra, nonché nelle competenze digitali. Su questo ultimo aspetto, la Presidente ha richiamato la massima attenzione dei leader europei e invitato tutte le istituzioni e soggetti interessati a un dialogo strutturato. La Commissione intende presentare una nuova legge europea sui semiconduttori con l’obiettivo di creare un ecosistema europeo dei chip che sia all’avanguardia, sin dalla produzione.LavoroLa von der Leyen ha ribadito gli impegni presi nel Social Summit e nel Consiglio europeo di Porto sull’attuazione del Piano d’azione del pilastro europeo dei diritti sociali  al fine di garantire posti di lavoro dignitosi, condizioni di lavoro giuste, una migliore assistenza sanitaria e una migliore conciliazione dei tempi di  vita e di lavoro.

Nel 2022 è attesa la proposta della nuova strategia europea per l’assistenza di lungo periodo.

 

Clima e Ambiente

Per raggiungere gli obiettivi climatici fissati dall’UE sarà imposto un “costo” sull’inquinamento, rendendo pulita l’energia, con auto più intelligenti e aeroplani più ecologici.

La transizione verde, tuttavia, deve essere equa peranto è prevista la creazione di un nuovo Fondo sociale per il clima, destinato a fronteggiare la povertà energetica che affligge 34 milioni di cittadini e cittadine europei.

L’Unione europea raddoppierà i finanziamenti per la biodiversità nei paesi extraeuropei, in particolare, quelli più vulnerabili. In merito, la Presidente ha sottolineato come la COP26 di Glasgow rappresenterà il “momento della verità” per la comunità mondiale.

L’UE proporrà un finanziamento supplementare per il clima pari a quattro miliardi di euro fino al 2027, e  si attende che anche gli Stati Uniti e i partner europei intensifichino analogamente i loro sforzi.Economia e FinanzaNelle prossime settimane, la Commissione rilancerà la discussione sulla revisione della governance economica con l’obiettivo di trovare un accordo sulla via da seguire entro il 2023.

Inoltre, proseguirà la lotta all’evasione frode fiscale con la proposta di una  norma contro i profitti dissimulati con la copertura di società di comodo e con la finalizzazione dell’accordo mondiale sul tasso minimo di imposta sulle società (“chiedere alle grandi aziende di pagare la giusta quantità di tasse non è solo una questione di finanze pubbliche, ma soprattutto una questione di equità di base”). 

 

Relazioni con i partner globali

L’UE sta già lavorando con il Segretario generale Jens Stoltenberg a una nuova dichiarazione congiunta UE-NATO da presentare entro la fine dell’anno. La Presidente von der Leyen ha, poi, evidenziato che per garantire stabilità nel vicinato e nelle diverse regioni è necessaria un’Unione europea della difesa fondata su un processo decisionale collettivo, una migliore cooperazione in materia di intelligence e e una maggiore interoperabilità (“Ecco perché si sta già investendo in piattaforme comuni europee, dai jet da combattimento ai droni e alla cibernetica”).

A tal fine, nel corso del semestre di Presidenza francese dell’Unione, con il Presidente Macron, sarà convocato un vertice sulla difesa europea. Altro elemento essenziale, secondo la Presidente della Commissione, è la condivisione di una politica europea della ciberdifesa, nel quadro di una nuova legge europea sulla ciberresilienza.Necessario, poi, approfondire il partenariato con gli alleati più stretti.

Con gli Stati Uniti sarà sviluppata la nuova agenda per il cambiamento globale – dal nuovo Consiglio per il commercio e la tecnologia, alla sicurezza sanitaria e alla sostenibilità. Nella regione dei Balcani, sarà incrementato il sostegno tramite il nuovo piano economico e di investimento, che vale circa un terzo del PIL della regione.

Anche la nuova strategia dell’UE per la regione indopacifica rappresenta una pietra miliare, tenuto conto che la regione riveste un’importanza crescente per la prosperità e la sicurezza dell’UE, ma è anche usata da regimi autocratici che cercano di espandere la loro influenza (“L’Europa deve essere più presente e più attiva nella regione.

Per questo, saranno approfonditi i legami commerciali, rafforzate le catene di approvvigionamento globali e sviluppati nuovi progetti di investimento sulle tecnologie verde e digitale”).

A breve, infine, sarà presentata la nuova strategia in materia di connettività denominata Gateway globale. Sulla base di questa strategia saranno definiti partenariati con paesi di tutto il mondo per ottenere investimenti in infrastrutture di qualità, che colleghino beni, persone e servizi in tutto il mondo. Al Gateway Globale saranno pertanto collegate le istituzioni e gli investimenti, le banche e la comunità imprenditoriale. 

 

Le iniziative programmate per il 2021

Green Deal europeo

Proposta legislativa sulla gestione integrata delle acque – inquinanti di superficie e sotterranei

Proposta legislativa sulla certificazione della rimozione del carbonio

Proposta legislativa sul diritto alla riparazione

Proposta legislativa su un quadro UE per la misurazione armonizzata delle emissioni dei trasporti e della logistica

Proposta legislativa per ridurre il rilascio di microplastiche nell’ambiente e per limitare l’aggiunta di microplastiche ai prodotti

Un’Europa pronta per l’era digitale

Legge europea sulla resilienza informatica

Legge europea sui chip

Tabella di marcia sulle tecnologie di sicurezza e difesa

Proposta legislativa sulla costruzione di un sistema globale di comunicazione sicura basato sullo spazio dell’UE

Revisione della politica della concorrenza: – adatta alle nuove sfide

Proposta di raccomandazione del Consiglio sul miglioramento dell’offerta di competenze digitali

Proposta legislativa su uno strumento di emergenza per il mercato unico

Proposta legislativa sui servizi digitali di mobilità multimodale Un’economia al servizio delle persone

Proposta legislativa sulla protezione dei lavoratori dai rischi legati all’esposizione all’amianto sul lavoro

Proposta legislativa per facilitare l’accesso delle piccole e medie imprese al capitaleIniziativa sui pagamenti istantanei nell’UE

Attuazione del piano d’azione dell’Unione dei mercati dei capitali, compresa l’iniziativa sull’armonizzazione di alcuni aspetti del diritto sostanziale delle procedure d’insolvenza

Proposta legislativa sull’attuazione dell’accordo globale dell’OCSE sulla riassegnazione dei diritti di imposizione

Proposta legislativa sull’attuazione dell’accordo globale dell’OCSE sulla tassazione minima effettivaUn’Europa più̀ forte nel mondo

Iniziativa Global Gateway sulla connettività

Modifica del regolamento sullo statuto di blocco

Strategia sull’impegno internazionale per l’energia

Comunicazione congiunta sulla governance internazionale degli oceani

Comunicazione congiunta su un partenariato con il Golfo

Promozione del nostro stile di vita europeo

Strategia europea di assistenza

Proposta legislativa sull’obbligo dei vettori di comunicare anticipatamente i dati dei passeggeri

Proposta legislativa su un quadro per l’accesso reciproco alle informazioni relative alla sicurezza per i funzionari in prima linea tra l’UE e i principali paesi terzi per contrastare le minacce alla sicurezza condivise

Proposta di aggiornamento della raccomandazione del Consiglio sullo screening dei tumori

Un nuovo slancio per la democrazia europea

Legge sulla libertà dei mediaIniziativa legislativa sul trasferimento dei procedimenti penali

Proposta legislativa sul riconoscimento della paternità tra Stati membri

 

Documenti utili

Testo integrale del discorso della Presidente von der Leyen