Agroalimentare. Pubblicato il primo bando

206

Lanciato il primo bando del progetto Hungry EcoCities per sostenere il settore agroalimentare tramite una combinazione di tecnologie e arte.

In particolare, l’iniziativa è alla ricerca di artisti in grado di combinare tecnologie digitali e arte per sperimentare soluzioni per il futuro dell’alimentazione attraverso un sistema agroalimentare più sano, sostenibile, responsabile e accessibile grazie all’intelligenza artificiale.

Il bando selezionerà fino a 10 artisti che prenderanno parte a un programma di supporto di 9 mesi in cui lavoreranno per definire, sperimentare e sviluppare soluzioni responsabili e artistiche abilitate dall’intelligenza artificiale per il futuro sistema alimentare.

I beneficiari di Hungry EcoCities riceveranno:

  • fino a 40.000 euro come somma forfettaria per artista;
  • guida e sostegno da parte degli studi creativi ospitanti del consorzio;
  • mentorship in aree specifiche dell’Humanizing Technology Experiment;
  • accesso al Digital Toolbox, fornito dalle università partner.

Il budget disponibile è pari a 400mila euroclicca qui per i dettagli.