Onaosi. In campo contro la vulnerabilità

158

La Fondazione ha pubblicato il nuovo bando a favore di iscritti che si trovino in condizioni di vulnerabilità determinata dalla composizione del nucleo familiare (almeno 5 componenti, o inferiore alle 5 unità in presenza di almeno 2 figli), o nel caso in cui il contribuente o un componente del nucleo familiare (non figli) abbiano il riconoscimento d’invalidità civile superiore al 74%.

Il sostegno andrà anche a chi risiede nei Comuni/frazioni per i quali è stato riconosciuto lo stato di calamità/emergenza con Decreto del Consiglio di Ministri.

L’importo del contributo assegnato sarà al lordo delle trattenute di legge se dovute, per il quale sarà emessa Certificazione Unica. Tale fondo verrà ripartito tra coloro che faranno pervenire la domanda corredata dalla documentazione richiesta entro il 5 ottobre (non fa fede il timbro postale) e che rientreranno nei requisiti di seguito indicati.

Il contributo verrà erogato, nei limiti della disponibilità di bilancio, in base alla graduatoria predisposta con riferimento al valore ISEE ordinario 2023

REQUISITI RICHIESTI AL SANITARIO
Il Sanitario deve trovarsi all’atto della domanda in condizione di regolarità contributiva ONAOSI e in forma continuativa dal quinquennio anteriore all’anno di scadenza del Bando, oppure:
– con contributo vitalizio;
– con esonero contributivo ai sensi dell’art. 6 comma 10 del vigente regolamento di Contribuzione;
– cessati dal servizio e con almeno trenta anni di contribuzione maturati al 09/02/2010.

Il sanitario contribuente, in aspettativa senza retribuzione dovrà documentare il versamento previsto dall’art. 3 comma 10 del Regolamento di Contribuzione, prima della data di scadenza del Bando.

Il sanitario contribuente, dovrà inoltre presentare ISEE ordinario 2023, il cui valore dovrà essere pari o inferiore a 43.240.

Inferiore a 25.000  verrà erogato un contributo di 5.000 euro, da 25.001 a 35.000 riceverà 4.000 euro e da 35.001 a 43.240,  3.000 euro.

Scarica il bando e la modulistica