27 Maggio 2016

"Muri da abbattere e una dura realtà" 

“Tanto la pensione non la prenderò mai. Morirò prima di arrivarci” ed ancora “Adesso ho ben altri problemi, altro che pensione”,  “Come facciamo a pensare alla pensione senza prospettive di lavoro?”…domande, sensazioni, dubbi e paure che il Presidente di Inarcassa, Giuseppe Santoro, definisce “Muri da abbattere ma al tempo stesso una dura realtà da affrontare.”  

"Questa lunga crisi  ha minato nelle fondamenta la libera professione - spiega Santoro - insieme alla fiducia in un futuro possibile e sostenibile". Ma alla domanda se condivide il tenue ottimismo espresso dal Governo , il Presidente di Inarcassa risponde: "Qualche spiraglio c’è. Le prospettive, come mostrano i più recenti indicatori congiunturali, sono positive e questo, dopo dieci anni di contrazione del settore, anche nel mercato delle costruzioni, dove è in risalita il grado di fiducia delle imprese. Come noto, la recessione dell’economia italiana ha prodotto un crollo dei redditi degli iscritti; pur interessando trasversalmente tutte le professioni, la crisi ha infatti avuto un impatto maggiore per i nostri associati – e per gli architetti in special modo – perché l’attività è maggiormente concentrata nelle costruzioni, il settore più penalizzato in questi anni. Dal 2007, i redditi medi degli over 40 hanno registrato riduzioni che superano il 40%.

Ed infatti le misure di welfare sono aumentate e ridefinite. "Sono molti anni che lavoriamo nella direzione di un “welfare integrato”, di un concetto, cioè, di adeguatezza considerato nel complesso delle prestazioni previdenziali e assistenziali, in grado di provvedere alle diverse esigenze degli iscritti lungo tutto l’arco della vita professionale e anche di quelle nella fase di quiescenza. Un sostegno quindi non pensato esclusivamente per una popolazione che invecchia, ma rivolto anche ai soggetti “più deboli” del mercato del lavoro, come giovani e donne.

All'erta anche sul fronte Europa. "La nostra Fondazione mette già da tempo a disposizione dei propri soci  - spiega Santoro - un servizio specialistico di ricerca, analisi e segnalazione dei bandi per i finanziamenti Europei, proposti sia a livello internazionale che nazionale, ed affianca a questo servizio di base, una volta individuata l’ipotesi concreta di finanziamento, un servizio da attivarsi “on demand”, di supporto e consulenza.

 Continua a leggere

 

Ultime notizie

Riforma professioni sanitarie. Una Cassa unica

A sperarlo e proporlo è il presidente dell'Ente di previdenza degli infermieri, Mario Schiavon, che è già pronto ad incontrarsi con le Federazioni di ben 22 categorie. Tante sono, ad oggi, le professioni che entrerebbero nella nuova norma e che avrebbero un proprio Ordine. Sul tavolo un sistema di welfare e tutele finora a loro precluso.

Continua a leggere

Investimenti Paese.  Maré, Mefop: "Aliquota a zero"

"Il Governo sta valutando un intervento correttivo nella manovra d’autunno -   ha spiegato Marè  delineando alcuni scenari possibili -  e una modifica comunque verrà fatta o verrà potenziato il Decreto sul credito d’imposta che ha avuto un po’ di complicazioni nella definizione dei settori o si andrà nella direzione secondo cui se tu investi nel Paese, l’aliquota è zero" .

Continua a leggere

Bandi per i professionisti ed anche per l'editoria

Se la Regione Lazio apre il microcredito ai titolari di Partita Iva dalla Garanzia giovani arrivano buone notizie sia per le donne sia per le imprese editoriali. Tra i beneficiari aziende che si occupano di "edizione libri", quotidiani, riviste e periodici; trasmissioni radiofoniche; programmazione e trasmissioni televisive; agenzie di stampa. 

Continua a leggere


 Taglio del costo del lavoro. Renzi annuncia e il Fmi...  I nuovi scenari del futuro ce li racconta l'Isfol #eufactor, parte la campagna per i futuri  scienziati,