AdEPP, “Garanzia giovani” firmato il protocollo d’intesa con il Ministero del Lavoro

216

Uno sforzo straordinario da parte del Governo, un impegno costante di AdEPP e Confprofessioni  per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso la valorizzazione della formazione, del tirocinio e in un’ottica di sviluppo dell’autoimprenditorialità  e del lavoro autonomo, sono i punti cardine del protocollo d’intesa firmato dalle due Associazioni e dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali.

Il Ministro Giuliano Poletti, il presidente di AdEPP, Andrea Camporese e il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, hanno così dato l’avvio ad una collaborazione sistemica finalizzata sia all’attuazione dello stesso Piano, promuovendo l’informazione sulle misure di politica attiva a sostegno dell’occupazione nel settore professionale,  sia alla messa in campo di azioni specifiche che orientino ed accompagnino il giovane professionista nell’entrare in un mercato del lavoro in forte evoluzione che richiede sempre più professionalità, competitività e formazione continua, invertendo la tendenza attuale che vede i neo diplomati e neo laureati rimanere inattivi per lungo tempo.

“Il nostro impegno sarà duplice –spiega il presidente dell’AdEPP, Andrea Camporese – Da una parte lavoreremo per rafforzare  la cooperazione con le Istituzioni nazionali e regionali competenti, supportandole nel lavoro di comunicazione con i giovani professionisti, dall’altra saremo i portavoce delle istanze e delle problematiche che ne ritardano l’ingresso nel mercato del lavoro. Quella che in Europa viene definita la comunicazione “New skill for new job” sarà una delle linee che seguiremo perché è impossibile, oggi, non combinare i nuovi fabbisogni formativi con le esigenze del mercato del lavoro. Dobbiamo prevenire il fenomeno di mismatch tra domanda e offerta attraverso un monitoraggio continuo che ci permetta di delineare nuove figure professionali che rispondano alla richiesta di competenze sempre più specifiche”.

“I tirocini, l’apprendistato e l’orientamento faranno da corollario ad una azione diretta e pregnante – conclude il presidente Camporese – finalizzata al raggiungimento degli obiettivi contenuti nel Piano di azione “Garanzia giovani”. Sono convinto che per trovare le risposte giuste volte ad arginare e superare la crisi serva un lavoro congiunto; in questo protocollo i presupposti ci sono tutti, l’impegno di AdEPP, di Confprofessioni e del Governo è il primo passo di un lungo cammino”.

Roma, 24/07/2014