PNRR- Bando di 8,5 milioni per i progetti POC di valorizzazione dei brevetti

58

Con la pubblicazione del bando diventa operativa la misura, finanziata esclusivamente con risorse del PNRR, destinata a sostenere il percorso di innalzamento del livello di maturità delle invenzioni brevettate dai soggetti appartenenti al mondo della ricerca affinché possano diventare oggetto di azioni di sviluppo anche, e soprattutto, da parte del sistema imprenditoriale.

Verranno sostanzialmente finanziate le attività di valorizzazione dei brevetti promosse dalle Università, dagli Enti pubblici di ricerca e dagli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico attraverso i progetti PoC (proof of concept).

Le risorse PNRR a disposizione ammontano ad euro 8.500.000,00.

Per l’attuazione del bando la Direzione generale si avvale dell’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A.-Invitalia, quale soggetto gestore in base ad un rapporto di collaborazione disciplinato da apposita convenzione stipulata il 28 luglio 2022.

I  progetti potranno essere presentati fino al 31 ottobre 2022.

I progetti finanziati concorreranno a raggiungere il target previsto dal PNRR.

Leggi la versione integrale del bando con decreto del Direttore generale per la tutela della proprietà industriale- Ufficio  italiano  brevetti  e marchi, del 28 luglio 2022, contenente tutte le informazioni ivi comprese quelle relative alla presentazione dei progetti, alle modalità di accesso, all’importo del finanziamento e alle relative modalità di erogazione.

Leggi l’avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 14 settembre 2022.

Sempre con il finanziamento di risorse del PNRR (per 1 milione di euro) sono in corso di avvio anche le attività di sviluppo della piattaforma Knowledge Share (https://www.knowledge-share.eu/-la più grande piattaforma relativa alle invenzioni derivanti dalla ricerca pubblica, contenente oltre 1.300 schede brevettuali) a seguito di una convenzione stipulata il 28 luglio 2022 con NETVAL ed il Politecnico di Torino. Le principali attività che saranno realizzate nei prossimi due anni riguarderanno:  lo sviluppo ed il miglioramento dell’infrastruttura IT; l’incremento del network e dei contenuti includendo a tal fine nuove forme di privativa e informazioni riguardanti spin-off accademici; l’incremento della visibilità della Piattaforma mediante specifiche strategie di comunicazione e marketing legate ad eventi digitali e fisici e maggiore presenza web e soci