Innovazione. Pubblicato il programma di lavoro EIC 2023

49

La Commissione europea ha adottato il programma di lavoro 2023 del Consiglio europeo per l’innovazione. Apre opportunità di finanziamento per un valore di oltre 1,6 miliardi di euro nel 2023 per gli innovatori rivoluzionari per espandersi e creare nuovi mercati.

Finanziamento e sostegno nel 2023

EIC Pathfinder  (343 milioni di euro) per gruppi di ricerca multidisciplinari per intraprendere ricerche visionarie con il potenziale per portare a scoperte tecnologiche.

  • I gruppi di ricerca possono richiedere sovvenzioni fino a 3 o 4 milioni di euro. I prossimi bandi si apriranno il 20 giugno (Pathfinder Challenges)
  • La maggior parte dei finanziamenti viene assegnata tramite bandi aperti senza priorità tematiche predefinite, mentre 163,5 milioni di euro sono stanziati per affrontare cinque sfide: raffreddamento pulito ed efficiente, digitalizzazione delle costruzioni, nutrizione di precisione, elettronica responsabile, energia solare nello spazio

EIC Transition  (128,3 milioni di euro) per trasformare i risultati della ricerca in opportunità di innovazione.

  • Gli inviti si concentrano sui risultati generati dai progetti Pathfinder dell’EIC e dai progetti Proof of Concept del Consiglio europeo della ricerca, per far maturare le tecnologie e creare un business case per applicazioni specifiche. Applicare in qualsiasi momento (date limite: 12 aprile, 27 settembre)
  • 60,5 milioni di euro sono stanziati per affrontare tre sfide della transizione: micro-nano-biodispositivi, intelligenza ambientale, pettini di frequenza ottici su scala di chip

EIC Accelerator  (1,13 miliardi di euro) per le start-up e le PMI per sviluppare e ampliare le innovazioni ad alto impatto con il potenziale per creare nuovi mercati o perturbare quelli esistenti.

  • Contributi inferiori a 2,5 milioni di euro, partecipazioni da 0,5 a 15 milioni di euro. Applicare in qualsiasi momento (date limite: 11 gennaio 2023 (solo Accelerator Open), 22 marzo 2023, 7 giugno 2023, 4 ottobre 2023)
  • 525 milioni di euro destinati alle tecnologie di nuova generazione in aree strategiche per l’Europa, tra cui: biomarcatori per il cancro, decontaminazione per la gestione della pandemia, stoccaggio di energia, New European Bauhaus, componenti quantistici o semiconduttori, agricoltura resiliente, tecnologie e servizi spaziali.

Tutti i progetti del Consiglio europeo per l’innovazione hanno accesso ai  servizi di accelerazione aziendale , che forniscono coach, mentori e competenze, opportunità di collaborazione con aziende, investitori e altri, e una serie di altri servizi ed eventi.

Novità

  • Una serie di otto sfide per start-up e PMI per diventare leader globali in aree tecnologiche strategiche, con un budget per sovvenzioni e investimenti di 525 milioni di euro
  • Un nuovo schema per aumentare il flusso di talenti innovativi nelle start-up deep tech attraverso stage di ricercatori promettenti
  • Maggiore sostegno alle donne innovatrici , collegando l’EIC Accelerator alle aziende sostenute dall’iniziativa Women TechEU
  • Supporto per testare le innovazioni EIC tra committenti pubblici e privati
  • Ulteriori collaborazioni con l’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT) , attraverso l’apertura di servizi di accelerazione aziendale e il lancio di un premio congiunto EIC-EIT per le donne innovatrici.