Rapporto sulle attività del PE sul futuro della scienza e tecnologia

174

Pubblicato il rapporto 2022 del gruppo di esperti del Parlamento europeo per il futuro della scienza e della tecnologia (STOA).

Il contributo del gruppo di esperti del Panel STOA del Parlamento europeo emerge con evidenza nel Rapporto annuale 2022 che fornisce un resoconto completo delle attività svolte dal Parlamento europeo per promuovere l’intelligenza e la ricerca nel campo delle scienze e delle tecnologie.

Lo STOA, istituito nel 1987, è composto da 27 membri del Parlamento europeo provenienti da 11 comitati parlamentari, i quali hanno accesso a competenze all’avanguardia su argomenti scientifici e tecnologici complessi. Lo STOA collabora con importanti reti e istituzioni scientifiche, tra cui il Joint Research Center della Commissione Europea a Siviglia.

Il Panel STOA, nel corso della presente legislatura (2019-2024), si concentra su tre aree tematiche prioritarie:

  1. La prima area riguarda l’intelligenza artificiale e altre tecnologie disruptive (IA, Tecnologie Blockchain, Cibersucurezza, protezione dei dati). Qui lo STOA, attraverso valutazioni approfondite sugli impatti etici, sociali ed economici di queste tecnologie, fornisce ai decisori politici le conoscenze necessarie per gestire tali fenomeni in modo adeguato. Nel corso del 2022, il Panel ha promosso e realizzato una serie di eventi e studi tra i quali: una tavola rotonda di alto livello sulla cybersicurezza, un workshop sul tema dell’intelligenza artificiale nella percezione dei cittadini, uno studio su rischi, applicazioni e impatto (etico e sociale) dell’uso dell’intelligenza artificiale nel settore medico e della cura. Tutti gli studi raccolti nell’archivio pubblico STOA 
  2. La seconda area riguarda il Green Deal europeo, con particolare attenzione agli Obiettivi dello sviluppo sostenibile dell’ONU, alla protezione della biodiversità (ecosistemi compresi foreste e oceani), alla riduzione dell’inquinamento (gestione dei rifiuti, inquinamento, economia circolare), alla mobilità sostenibile, all’azione per il clima (tecnologie energetiche innovative e materie prime), e ai sistemi alimentari sostenibili. In questo ambito, il Panel opera a supporto della revisione delle leggi europee e della riprogettazione delle politiche pubbliche per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati per l’UE. Sempre nel 2022, lo STOA ha messo in atto le seguenti attività: la Conferenza di alto livello dal titolo “From a European to a Global Green Deal”, il workshop “New European Bauhaus: The way forward” di presentazione dei principali risultati dello studio “The Green Deal ambition: Technology, creativity and Arts for environmental sustainability” nel contesto del progetto New European Bauhaus (NEB), gestito dalla Commissione europea, con alcune opzioni e suggerimenti politici.
  3. La terza area tematica riguarda la qualità della vita, con l’obiettivo di contribuire a migliorare il benessere fisico, materiale, psicologico, spirituale e sociale dei cittadini europei. Tra i temi approfonditi: E-health, dispostitivi medici innovativi, antibiotico-resistenza, biotecnologie per a salute, Big Data, IA e Salute, lotta contro il cancro, farmaci a prezzo accessibile, ricerca sanitaria e trasparenza. In questo ambito, il Panel ha organizzato il workshop dal titolo “Ethical issues in the COVID-19 pandemic: The case of digital health applications” di presentazione dello studio STOA sulle applicazioni dell’IA per la salute e sul loro potenziale di trasformazione dell’assistenza sanitaria nell’UE e a livello globale, con un panel di discussione sulle applicazioni sanitarie digitali nel contesto del COVID-19. O il workshop dedicato alla fattibilità della realizzazione di una infrastruttura pubblica di R&S nel settore farmaceutico. Inoltre, sono stati pubblicati diversi studi tra i quali quello dedicato alla promozione della coerenza delle ricerca sanitaria nell’Unione europea e al rafforzamento della ricerca dell’UE per un salute migliore.

Oltre alle citate aree tematiche, l’attenzione del gruppo di esperti STOA si è concentrata su quattro aree politiche prioritarie.

La prima area di policy concerne la scienza, la tecnologia e l’innovazione. Qui lo STOA sostiene tutte quelle misure politiche che promuovono la ricerca scientifica, i progressi tecnologici e l’innovazione nell’Unione europea, trattando temi importanti come le infrastrutture per l’energia, i trasporti e le telecomunicazioni, le città intelligenti, lo spazio, le industrie creative e un migliore sfruttamento dei risultati della ricerca.

La seconda area oggetto di attenzione del Panel attiene alle sfide sociali ed etiche, per l’esame delle implicazioni sociali delle tecnologie emergenti e lo studio delle sfide etiche connesse, al fine di garantire decisioni politiche in linea con i valori e le esigenze dei cittadini europei trattando argomenti come l’impatto del cambiamento democratico, agricoltura e aree rurali, identificazione e anticipazione delle tecnologie emergenti, nuove tecnologie, etica e diritti umani.

La terza area prioritaria è rappresentata dalle sfide economiche, dove lo STOA analizza gli effetti economici dei progressi tecnologici, compresi i settori interessati, i mercati del lavoro e la crescita economica. Si affrontato temi come strategie fintech, competitività industriale, proprietà intellettuale e trasferimento tecnologico, impatto della spesa pubblica sulla ricerca e l’innovazione, educazione e competenze digitali, impatto delle nuove tecnologie sul mercato del lavoro.

Infine, lo STOA affronta anche le sfide legali, contribuendo alle discussioni del Parlamento europeo sulle norme necessarie per affrontare le tecnologie emergenti, per esempio, adattando le norme sulla responsabilità civile e garantendo chiarezza giuridica, citando argomenti come protezione dei dati, privacy, open data, diritto d’autore, responsabilità, tutela dei consumatori, accountability, trasparenza, comprensione, tutela dei diritti umani e delle libertà civili.

Lo STOA svolge un ruolo fondamentale nelle decisioni politiche del Parlamento europeo. Fornisce ai parlamentari europei informazioni vitali attraverso studi, valutazioni ed eventi, consentendo loro di prendere decisioni ben informate su questioni scientifiche e tecnologiche. Attraverso la sua attività, lo STOA aiuta i politici a comprendere e affrontare le sfide e le opportunità presentate dalle tecnologie emergenti, dal cambiamento climatico e dalla ricerca di una migliore qualità della vita. In tal modo, contribuisce a plasmare il futuro dell’Europa in un mondo in costante evoluzione scientifica e tecnologica.

Rapporto completo